Brixia Business Solutions

Pensiamo … proprio come voi pensate

 

 

Formazione e servizi in materia di Sicurezza e Salute sul Lavoro

 

Formazione in materia di Sicurezza e Salute sul LavoroFORMAZIONE SICUREZZA LAVORO ACCORDI STATO REGIONI. FORMAZIONE PER LA CRESCITA E SVILUPPO

La formazione prepara l'uomo a fare al meglio le cose in cui è impegnato.

Eppoi, chi sa qualcosa ... ha meno da imparare!

 

... e chi conosce le cose come debbono essere fatte le fa nel giusto modo! Le nostre attività si fondano sulle competenze che disponiamo … teniamolo ben presente!

E’ assolutamente impensabile pensare di dirigere un’impresa, un gruppo di lavoratori o di collaboratori, un ente associativo o qualsiasi altra struttura se non sappiamo come muoverci! Possiamo considerarci dei tipi giusti, con un giusto atteggiamento mentale, con un pensiero positivo ma quando si aprono dinanzi a te gli scenari delle risposte … allora devi averle … diversamente … pafff! … cadiamo con tutte le conseguenze del caso!

   E le competenze … come qualsiasi altra abilità … si acquisiscono e si perfezionano con lo studio e con l’esperienza!

Non esiste (laddove fosse mai esistito) il mercato di coloro che pensano di aver successo soltanto avendo risorse finanziarie a disposizione: quanti colleghi o concorrenti hai conosciuto che sono in disgrazia con le loro attività avendo avuto un passato economico e finanziario ottimale?

Ricorda bene i loro passi: ebbene si hanno camminato … non erano fermi … ma in direzioni errate … seppur di un solo centimetro!

   Il nostro modo di interpretare la formazione è supportato dalla convinzione che la vera formazione deve intendersi quale momento di vero addestramento: sapere informazioni o notizie brillanti, che possono costituire opportunità importantissime, se non utilizzate nel verso giusto … non producono risultati sperati! Pertanto prediligiamo essere informativi e pratici nel contempo ed il nostro motto è “saper fare le cose apprese”! 

   Non è forse vero che la teoria senza la pratica … ?

 

Ecco il modulo per richieste, preventivi e proposte !

 Cognome e Nome:

 Denominazione Ente/Azienda:

 Città:

 Recapito Telefonico

 E-mail:

 Per quale servizio richiedi?

 Inserisci qui la tua richiesta:

 

Tuteliamo la tua privacy: puoi cancellarti in modo semplice inviando una mail con all'oggetto la parola "unsubscribe". Leggi l'informativa cliccando l'apposito link presente in questa pagina!

 

 

Privacy … in Pratica

Tutto ciò che ti è davvero utile per la sicurezza dei tuoi dati personali !

Il titolo dice tanto: pratica, ovvero, comprendere cosa fare specificatamente per essere in regola con i tuoi clienti, con i tuoi fornitori, i tuoi dipendenti e collaboratori, con tutti i soggetti che ti rilasciano informazioni per la gestione della tua attività!

Fermati e risponditi a queste piccole domande:

- Quali dati devo tutelare e come li posso utilizzare?

- Chi devo tutelare e cosa debbo fare per tale fine?

- E quando i dati dei miei dipendenti escono all’esterno ...?

- Sono in regola con le strumentazioni elettroniche?

- Cosa è l’informativa e come posso efficacemente comunicarla?

- Abbiamo un sito web! Cosa debbo fare per essere in regola con la privacy?

- Ho un impianto esterno di videosorveglianza: cosa predisporre?

- E per l’impianto che riprende aree comuni, corridoi, depositi, aree di

  ricezione o segreteria ... quali adempimenti adottare?

Questo e tant’altro per apprendere gli strumenti utili per la gestione della Tua privacy. E mentre partecipi … seduto … comodo … avverti una sensazione di benessere e di crescita, in quanto sarai soddisfatto e sollevato da una serie di dubbi che, fino a quel momento, ti avevano dato preoccupazioni continue! Sarà passato!

E quanto hai messo a conoscenza … di privacy … ai tuoi dipendenti e collaboratori? Ricorda, bisogna istruirli e di conseguenza debbono sapere … anche loro … come comportarsi per garantire massima riservatezza e tutela. 

 

Formazione R.L.S.: Corso Base e Aggiornamenti

La conoscenza utile e la sua applicazione: ciò necessitano i "Portavoce della Sicurezza"

Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (in breve R.L.S.) è una figura obbligatoria ai sensi di legge e, precisamente, dettata dall'articolo 47 del Testo Unico Sicurezza Lavoro di cui al D.Lgs. n. 81/2008. Le aziende, quindi, sono obbligate a nominare questa figura: in caso di assenza di nomina, la stessa viene sostituita dal R.L.S.T. che è un "R.L.S. Professionista Territoriale" che si occuperà di questo compito che, non essendo lavoratore dell'impresa, costerà un importo annuo che dovrà essere versato dal datore di lavoro ad uno specifico fondo. Inoltre, la mancata nomina e comunicazione all'Inail del nominativo del R.L.S. nei modi disciplinati dallo stesso Inail, comporta sanzioni di natura pecuniaria sia per il datore di lavoro che per il dirigente.

Sempre la legge dispone che il R.L.S. sia oggetto di un percorso formativo pari a 32 ore e le spese sono a carico del Datore di Lavoro.

 

Per quali motivi è indispensabile la nomina?

La nomina avviene per espressione del diritto di rappresentanza della classe dei lavoratori per quanto concerne gli adempimenti in materia di sicurezza e salute sul lavoro.

I lavoratori si riuniscono ed eleggono il loro "portavoce della sicurezza": l'obiettivo è quello di creare una parità in termini di vedute delle parti (datori di lavoro e lavoratori, appunto).

Sempre il R.L.S. partecipa al "tavolo della sicurezza" ed il datore di lavoro, in molti casi, lo deve coinvolgere per consultarlo in merito ad alcuni specifici adempimenti come, ad esempio:

- durante la riunione periodica che deve essere convocata annualmente

- in fase di organizzazione della formazione di cui all'articolo 37 del testo 81

- circa la designazione del RSPP, degli ASPP e del Medico Competente

- per designare gli addetti prevenzione incendi, evacuazione, primo soccorso

- in merito alla valutazione dei rischi connessi all'attività lavorativa

La nomina risulta indispensabile in quanto rappresenta la parte oggetto di tutela, ovvero, i lavoratori: ecco perchè è proprio il Rappresentante dei Lavoratori che viene consultato per le nomine delle restanti figure.

 

Patentino Attrezzature di Lavoro (Abilitazione)

Quanto sei certo di non avere dubbi sulle conoscenze e competenze ?

   Il Testo Unico sulla Sicurezza, dettato dal D.Lgs. 81/2008, ri-conferma l’obbligo di formare adeguatamente i dipendenti circa l’utilizzo delle attrezzature di lavoro.

In aggiunta si è inserito l'Accordo Stato Regioni del 22/02/2012, che ha definito le modalità di formazione ed abilitazione di particolari attrezzature di lavoro ... fra le quali il nostro amato Carrello Elevatore.

Come ben sappiamo le attrezzature di lavoro sono mezzi idonei allo svolgimento di attività pericolose dove i rischi, più che talvolta, si elevano in ragione proprio di una mancanza di conoscenze approfondite: quindi soltanto operatori abilitati ed addestrati possono utilizzarle.

   La normativa sull’utilizzo delle attrezzature pone essenzialmente due vincoli: bisogna aver raggiunto la maggiore età ed essere abilitati.

Quindi, o possiedi questi requisiti o NON puoi assolutamente condurle: tutto qui e senza eccezioni!

  Per adeguata formazione si intendono tutte le attività per le quali si esplicano i concetti teorici e pratici al fine di utilizzare i mezzi nei modi legittimi e sicuri – per sé e per gli altri!

   Le attività formative proposte, infatti, vengono tenute da persone con pluriennale esperienza nel campo dell’assistenza, manutenzione e vendita delle attrezzature in esame: persone quindi idoneamente capaci di impartire le giuste attività formative ed informative in quanto profondi conoscitori del carrello elevatore stesso. E in più, qualificati quali istruttori idonei!

 

Cosa impariamo da questo evento

Conoscere efficacemente le attrezzature di lavoro, secondo la normativa in vigore, significa possedere le informazioni in materia di sicurezza, comprendere i rischi per un negligente o non consapevole utilizzo, acquisire le informazioni di preparazione prima di utilizzarle, sapere come farne uso senza rischi, conoscerle in modo da poterle gestire con la padronanza giusta e tipica di colui che deve lavorare in massima sicurezza!

   Al termine dell’attività formative i partecipanti dovranno superare un test che attesta la piena comprensione dell’utilizzo corretto e sicuro dell'attrezzatura per la quale si richiede il patentino.  Inoltre, a prova della regolare partecipazione, ti rilasciamo: Attestato di Abilitazione in regola con quanto previsto dalla normativa attuale (D.Lgs. 081/08 e Accordo Stato Regioni del 22/02/2012), Guida per un uso corretto dell'attrezzatura, Tessera Identificativa Personale con indicazione dei tuoi dati personali e Attestato utile all’impresa circa il sostenimento delle attività formative ai propri operatori richieste dalla normativa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

 

Per quali attrezzature vuoi conseguire il Patentino?

Da anni proponiamo agli operatori una serie di servizi rivolti proprio a conseguire il Patentino per le attrezzature che utilizziamo.

Per un maggiore approfondimento, di carattere tecnico-normativo, ti preghiamo di visitare le seguneti pagine ... appositamente realizzate per comprendere meglio la Legge e gli obblighi di noi Operatori:

 

- Patentino Carrello Elevatore (detto anche muletto)

- Patentino Muletto (chiamato anche carrello elevatore)

- Patentino Escavatore

- Patentino Pala Meccanica e Terna

- Patentino Piattaforma di Lavoro Aerea (con e senza stabilizzatori)

- Patentino Gruista (Gru su Camion, Gru Mobili, Gru a Torre, etc.)

 

In ciascuna di queste pagine c'è un apposito spazio dove puoi chiederci tutte le maggiori informazioni che desideri.

 

Carropontisti abilitati si diventa

Come qualificarsi ... per poterlo utilizzare!

   Le attività di movimentazione dei carichi con “carroponti” sono costantemente sotto la lente di verifica degli organi ispettivi che hanno il compito di tutelare la sicurezza dei lavoratori tanto che, il Nuovo Testo Unico sulla Sicurezza e Salute sui Luoghi di Lavoro, di cui al D. Lgs. n. 81/2008, ha ribadito l’obbligo, da parte dei Datori di Lavoro, di formare ed informare i lavoratori circa l’utilizzo sicuro e corretto di queste attrezzature di lavoro.

   Un obbligo sostanziale, non formale, dettato dagli Articoli 36, 37, 71 e 73 del Testo Unico stesso … un obbligo che, inosservato, dà luogo alla chiusura immediata dell’attività di qualsiasi struttura operativa.

   Questo genere di attrezzature rappresentano una forza di utilità immensa, ma devono essere utilizzate con la massima prudenza, con la massima attenzione: le conoscenze dei lavoratori sono davvero minime ed i rischi sono altissimi e questo è il problema che risolviamo.

 

Cosa significa Formazione  "Adeguata e Specifica"?

   Sono termini con un valore altamente significativo: devi saper far utilizzare lo strumento con le giuste conoscenze in tema di sicurezza … devi far apprendere le manovre corrette per evitare danni … hai l’obbligo di rendere consapevoli i rischi che spesso sono sottovalutati!

   Utilizzare un carroponte può sembrare un gioco da ragazzi e la novità è che ... è un gioco da ragazzi … se sai come muovere i carichi, se conosci i meccanismi dell’anti-pendolamento, se sei in grado di comprendere i modi per imbracare al meglio il peso che devi movimentare.

In realtà potrebbe sembrare davvero facile, con un telecomando, prelevare un carico, spostarlo nella tua area di lavoro e depositarlo in una certa zona, ma le condizioni di sicurezza totale dipendono soprattutto da una serie di fattori che nulla hanno a che fare con il telecomando: tantissimi rischi, infatti, vengono eliminati molto prima e questo è un enorme vantaggio per chi lavora, per la tua sicurezza e tranquillità!

Conoscere i rischi significa evitarli, significa fare un qualcosina prima che ne avvenga un’altra: e la differenza è enorme!

   Il Carroponte poi ha un rischio che una volta accaduto può generare danni importanti!

Infatti, un conto è che cada una cassa vuota dall’alto … un’altro è che cada una cassa piena: pensi davvero che l’impatto sia simile?

Ecco perché bisogna valutare anche la portata, la struttura su cui viene poggiato l’attrezzo, la sua manutenzione, le pulegge, il paranco e le funi!

   Noi conosciamo i rischi e le misure ed abbiamo l’obbligo di proporci per chi vuole conoscerle: ecco perché pensiamo di poter essere una valida opportunità da decidere di scegliere!

 

Cosa offriamo per diventare Carropontisti

   L’utilizzo e la manovra del Carroponte e della Gru è consentita soltanto ai lavoratori che sono stati adeguatamente e specificatamente formati: questo è lo standard di carropontista … l’unico standard professionale per poterlo utilizzare legalmente.

   L’attività che rivolgiamo alla clientela, intesa all’ottenimento dei requisiti per poter utilizzare questo mezzo, si identifica in un momento formativo della durata complessiva di circa quattro ore.

In questo tempo impartiamo ai vostri lavoratori, supportati da nostre strutture multimediali, tutte le informazioni circa la gestione per un utilizzo corretto e sicuro di questo portentoso strumento di lavoro.

Ad una parte introduttiva video fa seguito una dettagliata delucidazione delle manovre corrette e delle verifiche da effettuarsi prima e dopo l’utilizzo del mezzo.

Un’attenta e mirata analisi del rischio, poi, porta l’operatore in uno stato di forte consapevolezza circa i rischi che possono incombere per un incauto e negligente utilizzo del carroponte!

Rischi di natura patrimoniale ma, ahimé, anche rischi di natura fisica!

 

Cosa attesta la realizzata formazione?

Al termine della lezione viene distribuito un breve questionario di verifica che ciascuno degli operatori deve compilare.

Ad esisto positivo riscontrato, l’Operatore consegue il “Titolo Abilitativo” (Patentino Carropontista) indispensabile per l’utilizzo del mezzo!

Inoltre, oltre all’attestato … una card comprensiva di foto in formato tessera che deve essere esibita durante le normali attività lavorative.

Ai Clienti, poi, rilasciamo un attestato nel quale si identificano gli estremi dei lavoratori, le attività svolte ed i luoghi ed orari delle lezioni svolte.

Quest’ultima è la documentazione che i clienti devono conservare gelosamente negli “incartamenti” in materia di sicurezza sul lavoro ed esibita a richiesta degli organi d’ispezione!

 

Lavori costantemente con l'ausilio

di strumentazioni informatiche?

Allora sei un Videoterminalista e come tale devi essere debitamente formato!

   Un aspetto che tenevamo a cuore era quello di predisporre una serie di risorse, in materia di sicurezza lavoro, in favore di coloro che operano dietro le scrivanie: perlopiù impiegati, dirigenti, responsabili d’ufficio o d’area, ma anche professionisti ed imprenditori di qualsiasi settore!re!re!re!re!

   Negli ultimi decenni il lavoro burocratico-amministrativo, all’interno delle strutture, è validamente supportato dagli strumenti informatici, sostituendo la vecchia metodologia di elaborazione delle informazioni che era improntata, quasi esclusivamente, sulla compilazione di schede e registri in modalità manuale.

   Di questa evoluzione tecnologica se ne è reso conto anche il Governo e da qui la preoccupazione di stabilire concetti guida in favore della sicurezza e della salute di questa particolare classe lavorativa.

   Come spesso evidenziato nelle nostre informative, il concetto di salute e sicurezza è esteso a tutte le attività lavorative ed è in funzione alla specificità delle attività svolte!

E per quanto possano sembrare leggere, le attività impiegatizie sono pesanti sotto taluni aspetti sia di natura fisica che di natura mentale!

Ecco allora, per chi utilizza queste attrezzature di lavoro, che sono state diramate delle vere e proprie disposizioni normative al fine di prevenire danni derivanti dall’attività di lavoratore con apparecchiature videoterminali!

Questo genere di attività lavorativa, col tempo, può diminuire la capacità fisica-mentale del lavoratore e questo concetto viene largamente supportato da specifici studi scientifici.

    Ora, è mia intenzione introdurre le basi informative in favore di questa classe con l’obiettivo, solito, di fornirvi di risorse utili e pratiche … quelle che servono alla gestione corretta lavorativa.

    E per informazioni … siamo sempre disponibili!

 

Campo di applicazione della normativa (art. 172 DLgs 81/2008)

   Il legislatore, nell’aggiornamento dell’elenco delle attività lavorative che devono essere sottoposte a tutela sanitaria per rischi specifici, ha ritenuto opportuno inserire, tra queste, anche le attività lavorative che comportano l’uso di attrezzature munite di videoterminali .

    Ai fini di una semplificazione attuativa ed una più precisa individuazione dei lavoratori rientranti nel campo applicativo, per esclusione, lo stesso legislatore ha ritenuto opportuno fornire un elenco di attività che pur utilizzando strumenti di visualizzazione dati, non devono essere sottoposte a tutela obbligatoria.  Infatti, non sono applicabili le norme contenute nel D.Lgs 81/2008 ai lavoratori addetti:

a) ai posti guida di veicoli o macchine

b) ai sistemi informatici montati a bordo di mezzi di trasporto

c) ai sistemi informatici destinati in modo prioritario all’utilizzazione da parte del pubblico

d) alle macchine calcolatrici, ai registratori di cassa e a tutte le attrezzature munite di un piccolo dispositivo di visualizzazione dei dati o delle misure, necessario all’uso diretto di tale attrezzatura

e) alle macchine di videoscrittura senza schermo separato.

   Per visualizzare i dati sullo schermo è oggi utilizzata la tecnologia del tubo a raggi catodici (la stessa tecnologia dello schermo televisivo) o dello schermo a cristalli liquidi.

La versione a cristalli liquidi, per lo più utilizzata nei sistemi portatili, ha quasi del tutto soppiantato la vecchia tecnologia catodica anche per evidenti motivi che consentono una migliore ottimizzazione degli spazi. Nella definizione di videoterminale, inoltre, il legislatore ha volutamente teso a sottolineare la parità normativa sia tra le due differenti tipologia di schermo (cristalli liquidi e catodici), e sia tra il tipo di visualizzazione ottenuta, ovvero di immagini o di dati alfanumerici.

   I requisiti ed i limiti per i quali la normativa conferisce la denominazione di lavoratore addetto al videoterminale sono:

  •      utilizzo di una attrezzatura munita di videoterminale in modo sistematico ed abituale;

  •       utilizzo per almeno 20 ore settimanali, dedotte le interruzioni di 15 minuti ogni 120 minuti di lavoro continuativo al videoterminale, o cambiamenti di attività;

  •       sono escluse dalle pause le interruzioni all’inizio ed al termine del lavoro;

  •      nel computo dei tempi di interruzione non sono compresi i tempi tecnici di attesa della risposta da parte del sistema elettronico che devono essere considerati tempi di lavoro effettivo.

    Nelle strutture in genere, da quanto enunciato, ricadono nel campo di applicazione del Titolo VII del D.L.gs 81/2008, quei lavoratori che svolgono attività tecnico-amministrativa negli uffici con l’ausilio di videoterminali nei termini così definiti.

   Nel contempo si intendono videoterminalisti anche quei soggetti che, pur non operando in ambienti amministrativi, operano costantemente con le anzidette attrezzature: è il caso di addetti alla produzione che effettuano il controllo degli impianti con l’ausilio di strumentazioni informatiche munite di videoterminali.

 

Come funzionano le vendite ?

Penso che la mia attività sia nata per ottenere la stessa cosa che tu desideri fortemente: profitti … tanti profitti !!!

   Ti dico subito una cosa importante per farti comprendere cosa veramente è la “vera vendita”: a qualcuno piace ciò che tu vendi e lui stesso acquista!

     Hai idee diverse? Bene … allora questa sezione fa proprio al caso tuo!

Mio Signore! … dirai … ma io vendo anche a persone a cui non piacciono le cose che vendo … soltanto che gliele faccio acquistare!

Benissimo … così avrai il peggiore dei Clienti che possa esistere: il “Signor Solounavolta”.

   E’ un tipo particolare che va in giro a raccontare che tu non sei un buon venditore a danno della tua immagine: non dice che tu vendi prodotti scadenti … ma gli hai fatto venire quasi sicuramente il rimorso e allora … chi ci viene più da te col portafogli in mano?

    Certo … può darsi che tu sia l’unico nella vendita di quel genere di articolo e quindi non potrà far a meno di te!

    Se ti piace questa vendita … continua … lotterai con la concorrenza che verrà e non esisterà prezzo … nemmeno il più basso … che ti possa far aggiudicare la vendita! Mai sentita la: voglio morir di fame piuttosto che … ?    Dice tutto!

    La vendita non è soltanto il momento dello scambio (i tuoi prodotti ed i miei soldini!) … è un momento molto più ampio che parte dalla prima comunicazione fino alla morte: ricorda queste cosine …

    Ora, credo sia chiaro il mio concetto di formazione: quando uno entra nel negozio … ha interesse per quello che vendo … in quanto ho ciò che lui desidera!

   Sono poche le probabilità di perdere il Cliente: te le giochi tutte?

Pensi di voler vendere di più in quanto il tuo impegno merita maggiori profitti e che con questi ti senti davvero realizzato?

   Ora, hai scoperto chi può aiutarti … basta contattarci!

 

 

 

>> Vai alla Home Page

 

>> Vai all’Area Risorse

 

Informativa Privacy

Leggi la nostra informativa e presta attenzione alla massima riservatezza che abbiamo dedicato per le tue informazioni personali.

 

Cosa possiamo

fare per te ...

Offriamo una serie di servizi rivolti sia alla crescita personale … sia ai gestori di strutture produttive, di aziende commerciali, del terziario.

Eccoti, allora, una serie di collegamenti che ti portano automaticamente all’informazione richiesta.

 

Dps Privacy - DLgs 196/03

Oggi le informazioni sono soggette a rischi notevoli, perlopiù a causa proprio dell'avanzamento tecnologico.

Inoltre sono in aumento i casi di frodi informatica e tutto questo pregiudica i frutti di un lungo e costante impegno degli imprenditori e professionisti.

Credo che sia profondamente efficace e sicuro preoccuparsi seriamente di come evitare di trovarsi in situazioni dannose.

 

Agevolazioni Conai

Il Conai riserva una serie di benefici finanziari in favore di una vasta platea di utenti. Per questa materia elaboriamo proprio le  pratiche di rimborso del contributo Conai.

Se esportate verso l'Estero, interessatevene prontamente: potreste trovarvi ad essere fra i destinatari del rimborso!

 

Formazione Efficace

I programmi di Informazione, Formazione ed Addestramento (ove previsto) che offriamo si rivolgono ad una vasta categoria di lavoratori.

In aggiunta, gli eventi, sono puntati al "saper fare le cose": ecco perchè pensiamo che la formazione deve avere un forte contenuto pratico.

I lavoratori non sono persone sciocche ... sono soltanto abituate a lavorare in un certo modo ... a volte davvero molto rischioso: basta giusto quel poco, per vederli efficienti e sicuri durante il proprio lavoro.

Ecco le persone interessate alle nostre attività formative:

 

- Carrellisti (Mulettisti)

- Carropontisti

- Addetti Lavori Elettrici

- Operatori Gru e Autogru

- Operatori di Escavatori

- Operatori Pala Meccanica

- Utilizzatori Trabattello

- Utilizzatori di Scale

- Videoterminalisti

- Ponteggisti

- Operatori Piattaforme Aeree

- Rappresentanti R.L.S.

- Preposti e Dirigenti

- Rspp e Aspp

- Rspp Datori di Lavoro

 

In aggiunta e secondo la Legge Privacy di cui al DLgs 196/03:

 

- Incaricati al Trattamento

- Responsabili Trattamento

- Installatori T.V.C.C.

- Amministratori di Sistema

 

Risorse a tua disposizione

In questa area mettiamo a disposizione di tutti una serie di preziose guide, liste, documenti, ma anche altre risorse di facile e pratico utilizzo.

Sono trasferibili per come volete (nessuna autorizzazione dovrà esserci richiesta per la loro divulgazione ... senza eccezioni!)

Le informazioni sono suddivise nelle seguenti Aree:

- Privacy (D.Lgs. 196/03)

- Conai (D.Lgs. 22/97)

- Info Sicurezza Lavoro

- Carrellisti (Mulettisti)

- Videoterminalisti

- Carropontisti

- Piattaforme Lavoro Aeree

- Stress Lavoro-Correlato

 

Link Attività

 

 

 

 

BRIXIA BUSINESS SOLUTIONS S.R.L.

Sede Legale: Via Palmiro Togliatti n. 11 - 84083 Castel San Giorgio (Sa – Italia)

Codice Fiscale e Numero Iscrizione Registro Imprese Salerno 05437230658

Rea SA 445977 - Capitale Sociale 10.000,00 (interamente versato)

Partita Iva 05437230658

CONTATTI

Tel e Fax 081 5186174 - 081 5187648

Mobile 389 6804697

Mail: contatti@brixia.info

Pec: brixia-srl@pec.it